La moda online: cosa cambia nel 2020

Per causa Covid, le sfilate tradizionali con passerella, modelli e pubblico sono state bloccate, quindi tutto deve essere reinventato, con interviste e short movie. Tutto quello che fino alla passata edizione era riservato soltanto al ristretto pubblico della moda, ora è alla portata di tutti, infatti molti big hanno scelto di presentare la loro collezione online. La moda si è trasformata anche online!

Cosa sta succedendo nel sistema moda 2020? Come cambierà? Durante la pandemia c’è stato un momento di boom di acquisti online, quindi le vendite hanno continuato a funzionare, ma non hanno certo ricompensato con la grande assenza delle vendite fisiche.

Con la riapertura dei negozi, l’esperienza di acquisto è cambiata. Sono cambiate le relazioni fra negozio e personale. Occorre fare tantissima attenzione all’igiene di questi mesi sopratutto negli store, bisogna rispettare le distanze di sicurezza e quindi rispettare le lunghe file nei negozi, non ci si potrà toccare quindi immaginate di provare un capo sapendo che lo ha provato qualcuno prima di voi… insomma c’è da fare i conti con il social distancing. A questo proposito tantissime persone preferiscono fare acquisti e seguire la moda online.

Lo scopo dei brand è quello di fornire ai consumatori un design unico e di moda. La moda online, ha lo scopo di seguire le nuove tendenze ed esplorare lo stile unico che si combina con l’arte attraverso il design indipendente, si impegna a guidare gli utenti a perseguire lo svago e il comfort e ad ispirarli a definire la bellezza.

Tuttavia, gli acquisti di moda online, hanno deluso le aspettative, registrando aumenti poco cospicui rispetto ad altre categorie. Grandi marchi e piccoli retailer del fashion, dovranno investire nel rinnovare i propri negozi virtuali e renderli capaci di assicurare una customer experience davvero soddisfacente.

I “grandi” del commercio elettronico, ad esempio come Amazon, ne sono ben informati, tanto che hanno diffuso da tempo soluzioni che consentono di concludere l’acquisto in piccolissimi passaggi, gli “Acquisti con 1-Click” per esempio. Che succede, però, per il resto degli acquisti di moda online? Occorre rendere più semplice e veloce il funnel marketing, insomma si necessitano ancora margini di miglioramento per chi vende in Italia abiti e accessori moda donna e uomo online.